INDIA

«Chi ama l’India lo sa: non si sa esattamente perché la si ama. È sporca, è povera, è infetta; a volte è ladra e bugiarda, spesso maleodorante, corrotta, impietosa e indifferente. Eppure, una volta incontrata non se ne può fare a meno. Si soffre a starne lontani. Ma così è l’amore: istintivo, inspiegabile, disinteressato.
L’India, a meno di odiarla al primo impatto, induce presto a questa esaltazione: fa sentire ognuno parte del creato. In India non ci si sente mai soli, mai completamente separati dal resto. E qui sta il suo fascino.” 
– Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra

L’india ci ha messo davanti alle contraddizioni del mondo, ci ha fatto crescere, ci ha permesso di osservare il mondo con un occhio più attento e consapevole. Ci ha fatto uscire dalla nostra comfort zone, mettendoci costantemente alla prova. L’india noi l’abbiamo detestata, a tratti odiata, ma poi ci siamo lasciati andare, abbiamo deciso di accettarla così com’è e abbiamo finito per amarla.

E ora che non ci resta che raccontarvela!